Junker: l’app che aiuta a differenziare i rifiuti

Separare correttamente i rifiuti e stare attenti alla raccolta differenziata è fondamentale per ridurre il proprio impatto sull’ambiente. A volte, però, può capitare di avere dei dubbi sul corretto smaltimento di alcuni rifiuti e non sapere a chi rivolgersi.

 


Per risolvere questo problema è stata creata un’app, Junker, pensata e realizzata per aiutare cittadini e turisti a differenziare in maniera corretta e rapida i rifiuti domestici e al momento è l’unica in Europa ad offrire questo servizio.


Utilizzarla è semplice: attraverso la fotocamera del proprio smartphone si possono scansionare i codici a barre presenti sugli imballaggi. Junker riconosce il prodotto grazie a un database interno di 1,5 milioni di prodotti, lo scompone nei materiali che lo costituiscono e indica il modo corretto per smaltirlo in base alle regole del Comune in cui l’utente è localizzato. 


Si può anche cercare il simbolo del riciclo presente sull’etichetta delle varie confezioni. Inoltre, se si trova una figura – tra sigle e loghi – che non è già presente nel database dell’app, si può allegare una foto per ricevere al più presto una spiegazione. Quando si intende gettare qualcosa su cui non è presente alcun barcode o simbolo, l’app consente di effettuare una ricerca per categoria di rifiuto oppure identificare il prodotto in una lista ordinata alfabeticamente.


Junker, inoltre, consente all’utente di segnalare il degrado urbano grazie alla geolocalizzazione, che offre anche servizi di mapping per fornire precise informazioni sullo smaltimento dei rifiuti nel proprio comune o per indicare i punti e le attività di economia circolare, i punti di raccolta o i servizi comunali. I cittadini che utilizzano l’app possono segnalare anche i punti dove conferire abiti, pile, farmaci o Raee. 


Ad oggi, Junker App è uno degli strumenti più avanzati per aiutare a ridurre la produzione di rifiuti indifferenziati (che hanno l’impatto ambientale più alto), evitare multe e sanzioni comunali e allo stesso imparare a distinguere gli imballaggi riciclabili da quelli non riciclabili. Disponibile in 10 lingue, l’applicazione è gratuita e compatibile con i sistemi iOs e Android.


Favorendo l’emergere di nuovi modelli di consumo e abitudini più sostenibili, Junker App partecipa ai Saturdays for Future sensibilizzando i propri utenti sull’iniziativa e contribuendo alla realizzazione dell’Obiettivo di sviluppo sostenibile 12 dell’Agenda 2030.

Giovedì 28 Novembre 2019